Presentazione del libro "1000 e una botte", Sabato 4 Maggio

Presentazione del libro "1000 e una botte", Sabato 4 Maggio

Un pubblico attento e curioso ha preso parte, sabato 4 maggio, alla presentazione del libro “1000 e una botte” alla Grapperia 918 della Distilleria Magnoberta. L’autore Valerio Bigano, esperto dell’aspetto storico e collezionistico del settore liquoristico si è rivelato una miniera di informazioni, curiosità e aneddoti, e, sollecitato dalle domande di Bruna Curato, ha accompagnato gli spettatori alla scoperta di un mondo variegato e affascinante, quello delle antiche distillerie e liquorifici italiani. Dai “grapat” – i distillatori delle valli intorno a Sondrio che anticamente portavano i loro alambicchi su ruote nelle zone a vocazione vitivinicola della Lombardia, del Piemonte e del Veneto, per distillare le vinacce in loco e poi vendere la grappa sulla via del ritorno – ai liquori medicinali, dal periodo autarchico – durante il quale Gabriele d’Annunzio coniò i nomi italiani di tanti liquori come il Cognac, che fu ribattezzato “Arzente” – alle grandi famiglie del settore liquoristico italiano, Bigano ha concesso un “assaggio” del suo libro, che censisce 1000 aziende storiche nate tra la metà del ‘700 e il 1949. Le pagine del volume sono arricchite da fotografie di manifesti pubblicitari d’epoca, antiche etichette e bottiglie, e dà uno spaccato della storia economica e sociale del nostro Paese.

“Siamo legati a Valerio Bigano da un rapporto di collaborazione nato per la realizzazione del libro che racconta la storia della Magnoberta, e siamo molto lieti di ospitarlo e presentare il suo ultimo libro. Crediamo in ogni iniziativa che promuova la conoscenza del nostro territorio, e l’arte distillatoria e liquoristica sono proprio una delle caratteristiche del Monferrato” ha detto Valeria Luparia, responsabile della produzione della Distilleria Magnoberta, dando il benvenuto al pubblico.

Il pomeriggio si è concluso con un brindisi e l’appuntamento alle prossime iniziative della Grapperia 918.